Un disturbo alimentare: La sindrome dei mangiatori notturni

SINDROME DA ALIMENTAZIONE NOTTURNA. E’ un disturbo che si caratterizza per una totale mancanza di fame al mattino, causata da una pesante alimentazione la sera. Questa “fame serale” provoca difficoltà ad addormentarsi e spinge, chi ne è affetto, a fare più spuntini prima di addormentarsi o a svegliarsi nel cuore della notte per aprire il frigo.

Come possiamo fare per  spezzare questo circolo vizioso? Per prima cosa è necessario abbattere il carico glicemico notturno degli alimenti spesso consumati in queste situazioni (merendine, biscotti, budini, gelato, cioccolatini, caramelle). In questo modo sarà più semplice avere fame la mattina e ricominciare a fare colazione, riacquistando una certa normalità. La colazione e poi il pranzo, ci aiuteranno , pian piano, ad avere meno fame la sera. Così, aumentando la quantità di cibo ingerito nella prima parte della giornata, sottrarremo forza a quel istinto notturno di ricorrere al cibo.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.