Tutti I benefici del THE VERDE (CAMELIA SINENSIS). Lez.2: prevenzione e riduzione del peso!

Come abbiamo visto nel post precedente il the verde aiuta a mantenere e consolidare lo stato di salute, prevenendo l’infiammazione e di conseguenza le tante malattie croniche che ne diventano il naturale prosieguo. In Giappone la maggioranza della popolazione ne fa uso quotidiano, e lì infatti hanno deciso di studiarne gli effetti raccogliendo una folta letteratura scientifica al riguardo. Le tipologie di cancro sulla cui prevenzione il the verde sembra incidere maggiormente sono quelle del tratto gastrointestinale, del polmone, della mammella. In modo particolare, nei diversi tipi di cancro del gastrointestinale, aiuta nel prevenire lo sviluppo di carcinomi del colon retto e del pancreas. Mentre nel cancro della mammella è stato dimostrato che il the verde inibisce lo sviluppo delle cellule cancerose già presenti, pur non eliminandole.

Come? Inibisce l’interazione fra gli estrogeni e I loro recettori presenti sulle cellule cancerose, (ma presenti anche sulle cellule normali prima di diventare cancerose…quindi aiutano le cellule normali a rimanre tali). Inoltre I polifenoli del the verde bloccano l’interazione dei promotori tumorali (che sono ormoni e fattori di crescita) con I rispettivi recettori anch’essi presenti sulle cellule cancerose. Quindi si può parlare di un vero e proprio effetto isolante che il the verde compie verso le cellule cancerose. In questo modo la popolazione tumorale non cresce, resta stazionaria. In realtà la ricerca è andata oltre, e ha dimostrato che il the verde aiuta anche a dimagrire. Infatti estratti concentrati di almeno 270-300mg di epigallocatechingallato (EGCG) aumentano il dispendio energetico di base del 4% con conseguente aumento dell’ossidazione dei grassi del 35%. In uno studio infatti sono stati creati due gruppi di persone, ciascuno di 50 persone. Il primo è stato sottoposto a dieta ipocalorica, il secondo oltre alla dieta ipocalorica ha eseguito un’integrazione con EGCG. Sono stati entrambi misurati a 45 e a 90 giorni dall’inizio per quanto concerne il peso. A 45gg non vi era differenza significativa tra I due gruppi, mentre a 90gg sì, e vi era una differenza notevole.

Questa voce è stata pubblicata in Alimenti e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.