LE PROPRIETA’ DELL’AGLIO

L’aglio è ricco in composti solforati (alcuni dei quali sono tiosulfinati come l’allicina, gli ajoeni e le viniltidine), arginina, saponine, proteine alliinasi e fitosteroli. L’allicina, la componente più rappresentativa, è la sostanza che farmacologicamente è stata più studiata fra tutte quelle dell’aglio.

A sua volta l’allicina costituisce, una volta digerita, il precursore per altri composti solforati utili al nostro organismo. L’allicina e gli ajoeni inibiscono gli enzimi deputati alla sintesi del colesterolo, non solo, inducono anche una maggior espressione di recettori per le lipoproteine LDL che quindi vengono sequestrate più facilmente e non si accumulano nel sangue.

L’aglio ha inoltre proprietà contro l’ipertensione, favorendo la dilatazione dei vasi del microcircolo sia agendo sulla muscolatura liscia delle pareti dei vasi stessi, sia favorendo la produzione di ossido nitrico, notoriamente molecola vasodilatatrice.

Inoltre impedisce aggregazione piastrinica favorendo la fluidità del sangue.

Ha anche proprietà antibatteriche e antimicotiche, quindi è un ottimo disinfettante intestinale, laddove vi siano meteorismi esagerati, ma anche presenza di Candida. Esercita la sua azione batterica anche nelle infezioni virali del tratto tracheo-bronchiale.

COME CONSUMARLO:

Come possiamo utilizzarlo se non vogliamo masticarlo creando il deserto intorno a noi? Possiamo fare dei decotti con i bulbi freschi e bere 1 tazza 1-2 volte al giorno, oppure acquistare la soluzione idroalcoolica (in assenza di gastrite o reflusso), oppure assumere delle perle contenenti l’estratto secco: 1-2 cp da 300mg per 2-3 volte al giorno e … l’alito …  non si accorge di nulla.

 

Questa voce è stata pubblicata in spezie. Contrassegna il permalink.