LE ERBE NELLO SPORT: azione anabolizzante, lez.2, LA SUMA , il FIENO GRECO e brevi cenni ai funghi medicinali

Con il post di oggi terminiamo la breve panoramica sulle erbe anabolizzanti, ne esistono anche altre, ma qui abbiamo voluto riassumere le caratteristiche di quelle più comuni. La Suma è conosciuta anche come Ginseng Brasiliano, con l’eloquente appellativo di “para todo”, ossia “per tutto”, veniva usata nell’antica medicina equadoriana per tantissimi malesseri, oggi riconducibili a disfunzioni ormonali, sessuali, gastrointestinali, cardiocircolatorie, ma anche per sterilità, arteriosclerosi, diabete, reumatismi. La radice è ricca in carboidrati, 19 amminoacidi, vitamine (A,B1,B2,E,K, e acido pantotenico), minerali (ferro, magnesio,cobalto,zinco, germanio), sitosterolo, stigmasterolo (2 composti che possono stimolare la produzione di estrogeni, utili quindi agli squilibri ormonali della donna), ma quello che a noi interessa è il beta-ecdysone, che è un fitosterolo (ormone vegetale) che pare abbia azione anabolizzante senza effetti collaterali. Infatti l’azione è blanda ma con l’assunzione costante gli effetti diventano significativi, senza che vi siano effetti nocivi

Il Fieno Greco è della famiglia delle leguminose, originario dell’Asia Occidentale, è stato usato per secoli come tonic ricostituente, per gli stati di debolezza e astenia, mancanza appetite e rachitismo. Il nome deriva dall’uso come mangime (fieno) e alla zona geografica dove fu scoperto dai Romani (Grecia). Si utilizzano I semi che contengono mucillagini, proteine, e una frazione lipidica (lecitina, fitosteroli, vitamin liposolubili), olio essenziale, trigonelline, saponine steroidiche (fra cui la diosgenina), Sali minerali e vitamine. Ha soprattutto attività remineralizzanti, ipoglicemizzanti, anticolesterolo e anabolizzanti. Per terminare, accenniamo ai funghi emdicinali, esistono infatti un paio di funghi medicinali (cordyceps e shiitake) che tra le mille proprietà che possiedono, vi sono quelle di miglioramento della qualità muscolare e gli effetti anabolizzanti. Il cordyceps infatti aumenta il numero di mitocondri, quindi ne migliora la capacità aerobica, mentre lo shiitake migliora l’innervazione del muscolo, e quindi la quantità degli impulsi nervosi che lo eccitano e fanno crescere.

Questa voce è stata pubblicata in Sport. Contrassegna il permalink.